Potatura di riforma su oliveti in stato di abbandono

Potatura di riforma su oliveti in stato di abbandono

Assoprol Umbria, nell’ambito del Reg UE 611-615 del 2014 misura 2A (Operazioni collettive di mantenimento degli uliveti ad alto valore ambientale e a rischio di abbandono) offre supporto ai soci che eseguono potature di riforma su oliveti a rischio di abbandono. Gli oliveti dovranno ricadere in zone caratterizzate da una situazione orografica difficile (per elevate pendenze ed altitudine dei terreni) ed essere in possesso di almeno uno dei seguenti requisiti:

  • Esemplari di olivo di particolare interesse (età plurisecolare, grande dimensione);
  • Presenza di particolari sistemazioni idrauliche-agrarie del terreno;
  • Varietà a rischio di estinzione ovvero di abbandono;
  • Età degli oliveti superiore ai 50 anni.

L’obiettivo dell’azione è quello di recuperare e rendere nuovamente produttivi, per la maggior parte con potature di riforma ed eventualmente anche tramite opere di manutenzione degli appezzamenti a rischio di abbondono, restituendo al territorio di appartenenza un bene paesaggistico di notevole valore, ed al produttore un aiuto per questa importante ed onerosa pratica colturale.
Dato che la normativa nazionale difficilmente consente l’espianto di oliveti a causa di vincoli paesaggistici, questa attività offre la possibilità di evitare l’abbandono dell’olivicoltura in alcune zone umbre.

Come per la precedenti annate, l’attribuzione dei fondi verrà effettuata attraverso la pubblicazione di bando pubblico sul portale associativo www.umbriaolio.it

Assoprol Umbria svolge tali attività nell’ambito della campagna finanziata con il Contributo dell’Unione Europea e dell’Italia ai sensi dei Regg. 611 e 615/014 e smi – misura 2C